12/11/2009, 00.00
NEPAL
Invia ad un amico

Imponente manifestazione dei maoisti contro il governo e la polizia

Oggi i manifestanti sono decine di migliaia, ma domani se ne attendono almeno 300 mila. Fra essi vi è l’ex premier Prachanda. Crescono i segnali di instabilità.

Kathmandu (AsiaNews/Agenzie) - Decine di migliaia di maoisti hanno invaso oggi le strade del centro di Kathmandu, scontrandosi anche con la polizia, per contestare il governo di coalizione e la sua lentezza nel dare lavoro agli ex guerriglieri. La manifestazione cominciata oggi, durerà fino a domani e i maoisti sperano di radunare fino a 300 mila persone.

Almeno 2 mila poliziotti, con gas lacrimogeni e manganelli, hanno cercato di difendere la sede del governo dall’assalto dei manifestanti. Fra essi vi è pure l’ex capo maoista ed ex premier Prachanda, dimessosi lo scorso maggio.

Il braccio di ferro fra maoisti e governo è causato dalla lentezza con cui l’esercito assorbe nelle sue file gli ex ribelli maoisti.

Nel 2006, dopo dieci anni di lotta armata, i guerriglieri maoisti si sono accordati con i “sette partiti” del vecchio regime per eliminare la monarchia e creare un’Assemblea Costituente. Gli accordi firmati sotto l’egida dell’Onu implicano il disarmo e il reintegro dei guerriglieri nelle file dell’esercito.  Nel 2008, guidati dal loro leader Prachanda,  i maoisti hanno vinto le elezioni. Ma il presidente  Ram Baran Yadav, timoroso del troppo potere dei maoisti, si è rifiutato fino ad ora di integrare tutti gli ex ribelli nell’esercito. A causa della lentezza del reintegro, nel maggio scorso Prachanda aveva sostituito il gen. Rukmangat Katwal, capo dell’esercito. Ma il presidente – che è capo delle Forze armate – lo ha rimesso nelle sue funzioni. A causa di ciò, il 4 maggio scorso Prachanda si è dimesso, aprendo una crisi politica profonda che sta avendo anche contraccolpi economici.

Secondo l’Onu vi sono segni di grande instabilità nel Paese. A tutt’oggi oltre 19mila ex guerriglieri maoisti attendono di essere reintegrati all’interno della società.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nuove tensioni tra ribelli maoisti e governo
26/10/2009
Nepal, firmato accordo di pace fra governo e maoisti
08/11/2006
Anche il Nepal mette al bando latte e prodotti caseari cinesi
20/10/2008
Premier nepalese invita i guerriglieri maoisti a collaborare “con onestà” per la pace
13/02/2009
Kathmandu sotto lo scacco dei maoisti. I nemici si rivolgono a India e Cina
13/11/2009


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”