11/03/2005, 00.00
TAIWAN-CINA
Invia ad un amico

Taipei marcia contro la legge anti-secessione di Pechino

Taipei (AsiaNews/Agenzie) – Il partito Democratico Progressista di Taiwan ha confermato la marcia contro la legge anti-secessione di Pechino, che dovrebbe essere approvata dall'Assemblea Nazionale del Popolo entro lunedì 14 marzo. Su Teng-chang, segretario generale del partito, ha detto: "La marcia si terrà a Taipei il 26 marzo.  Speriamo che la partecipazione sia di almeno 500 mila persone". Su ha invitato tutti i cittadini a partecipare alla marcia, specialmente i membri del Kuomintang.

Al momento non si hanno notizie sulla partecipazione di Chen Shuibian, presidente dell'isola. Il presidente, che non ha preso una posizione decisa sulla legge in esame a Pechino, ieri ha dichiarato però di "apprezzare" l'opposizione americana alla legge.

Gli Sttai Uniti hanno espresso la loro contrarietà alla legge e hanno detto che essa "non è di aiuto" alla pace nello stretto. Kong Quan, portavoce del ministero degli Esteri cinese, ha risposto alle dichiarazioni americane: "Ci opponiamo a queste irresponsabili osservazioni sulla legge. Speriamo con forza che gli Usa capiscano le azioni della Cina e non facciano nulla per incoraggiare le azioni pro-indipendenza di Taiwan".
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pechino vara la legge anti-secessione contro Taiwan
14/03/2005
Taiwan: il presidente del Kuomintang in Cina per "un viaggio di pace"
26/04/2005
Taiwan, il Parlamento modifica la Costituzione
08/06/2005
Taipei: 1 milione in marcia contro la legge anti-secessione
26/03/2005
Stretta di mano fra Lien Chan e Hu Jintao
29/04/2005


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”