10/01/2014, 00.00
AFGHANISTAN - USA
Invia ad un amico

Preoccupa gli Usa la decisione di Karzai di liberare 72 talebani

Per Kabul sono cittadini detenuti senza essere stati processati, per gli Usa dei "pericolosi criminali" e "una minaccia per la sicurezza" e vengono rilasciati senza che i loro casi siano stati esaminati dal sistema giudiziario.

Kabul (AsiaNews/Agenzie) - "Preoccupazione" di Washington per la decisione del governo afghano di liberare 72 detenuti che gli Stati Uniti ritengono "criminali pericolosi" fortemente indiziati di aver partecipato a operazioni terroristiche.

Gli uomini, talebani, dei quali è annunciata la liberazione, sono detenuti nella prigione di Bagram dalla quale sono  già centinaia le persone che gli afghani hanno fatto uscire dal marzo 2013, quando gli americani hanno lasciato il controllo del carcere. In proposito, il portavoce del presidente Karzai, Aimal Faizi, ha dichiarato alla Reuters che "non possiamo permettere, per nessuna ragione, che cittadini afghani innocenti siano detenuti per mesi e anni senza essere stati processati". "Sappiamo che purtroppo questo è avvenuto a Bagram, ma è illegale ed è una violazione della sovranità afghana".

La preoccupazione degli Stati Uniti per tale decisione è stata espressa da un portavoce del Dipartimento di Stato. Jen Psaki ha parlato di "forti evidenze" che legano i 72 prigionieri a "crimini collegati al terrorismo". "Abbiamo espresso - ha spiegato - la nostra preoccupazione per il possibile rilascio di quei detenuti senza che i loro casi siano stati esaminati da un tribunale del sistema penale afghano". "Questi rivoltosi - ha concluso - possono essere una minaccia per la sicurezza della popolazione e dello Stato".

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Kabul, al via la Loya Jirga per mantenere 15mila soldati Usa dopo il 2014
21/11/2013
Hamid Karzai: Via le forze speciali Usa da Wardak, responsabili di torture e omicidi
25/02/2013
Kabul assume il controllo di Bagram, mentre la Clinton “salva” i talebani
10/09/2012
Fra una settimana sarà proclamato il nuovo presidente afghano
25/09/2009
Karzai ha giurato da presidente
07/12/2004


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”